Domenica 24 Ottobre 2021 Escursione Sassello – Costa del Giancardo (Parco del Beigua)

L’escursione parte dal Comune di Sassello ( 386m.) in direzione del M. Beigua, nel cuore del Parco naturale regionale del Beigua.
L’itinerario inizia da piazza della Concezione e, una volta usciti dal paese, attraverso il ponte di San Sebastiano, prosegue in direzione della località Colletto.
Continuando per una carrareccia che penetra nel bosco di conifere del Bric Galletto, si oltrepassa il Bric del Luvetto e il colle del Bergnon (830 m.). Una volta
raggiunta la Casa della Bandita (905 m.), il sentiero prosegue all’ombra dei faggi fino alla nostra meta, che è la Costa del Giancardo (1001 m.), sullo
spartiacque principale dell’Appennino, raccordandosi con l’Alta Via dei Monti Liguri
Dislivello: m 600 – Lunghezza: km 14 – Difficoltà: E
INFORMAZIONI
Partenza: ore 7,00 da Valenza (sede CAI) Giardini A. Moro – ore 7,15 da Alessandria Osp. Borsalino – Viaggio in pullman
Prenotare entro giovedì 21/10 ai numeri 3282934044 – 0131945633
Necessari scarponcini da trekking, mascherina, gel disinfettante e Green Pass.
Si raccomanda ai Sigg. Soci che si raggruppano presso la Sede CAI a Valenza, di non disturbare il riposo delle persone che abitano nelle vicinanze. Grazie

monte beigua

 

 

 

 

 

 

 

Rinvio escursione del 3 Ottobre 2021

Causa maltempo l’escursione del 3 Ottobre ai Laghi di Ivrea viene rinviata a Domenica 10 Ottobre 2021 con le stesse modalità. Unica modifica gli orari di partenza e cioè:
ore 6,45 da S.Germano – ore 7 dalla sede CAI di Valenza Giardini A. Moro – ore 7,15 da Alessandria Osp. Borsalino

Domenica 3 Ottobre 2021 I laghi di Ivrea

Dal centro di Montalto Dora si risale verso l’isolata Chiesa di S.Rocco, porta d’ingresso dell’area naturalistica dei Laghi di Ivrea. Abbandonato l’asfalto e imboccata una caratteristica mulattiera lastricata, sempre in salita, si passa sotto la mole turrita del Castello di Montalto fino al Monte di Maggio dal quale si gode di una vista completa sul Lago Pistono e sul Lago Nero. Si ridiscende nel bosco deciduo verso il Lago Nero e si prosegue fino al punto più alto che è Punta Montesino ( 520 m.). Da qui si ha un’ampia panoramica sui laghi, sulla Serra di Ivrea, sul M. Mombarone e la catena montuosa che fa da sfondo al Canavese. Tra continui saliscendi si arriva alla deviazione per le ” Terre ballerine”, caratterizzate da numerose zone umide, la cui formazione risale al termine dell’ultima glaciazione, quando le acque di scioglimento del ghiacciaio in ritirata riempirono le depressioni una volta occupate dal ghiaccio, dando origine agli ambienti lacustri e di torbiera attuali. Il nome di “terre ballerine” deriva dal curioso e interessante fenomeno per cui la terra trema ad ogni sobbalzo. Da qui si chiude l’anello verso Montalto Dora.
Dislivello 600 m. – Lunghezza 13 Km. – Difficoltà E.
Ritrovo ore 6,45 presso la Sede CAI – Giardini A. Moro – Valenza
Partenza ore 7,00 da Valenza – ore 7,15 da Casale M.
Viaggio in pullman
Necessari scarponcini da trekking, mascherina, igienizzante per le mani e Green Pass.

Escursione Domenica 19 Settembre al Bosco dell’Alevè

Domenica interessante escursione ad anello nel Bosco dell’Alevè, nell’alta Valle Varaita, la più grande estensione di Pino Cembro d’Italia e una delle più grandi d’Europa. Il territorio è compreso nella provincia di Cuneo e si estende sulle pendici del Monviso tra i 1500 e i 2500 m. di quota. Si parte da Borgata Castello (1600 m.) sul lago artificiale di Chianale, si risale la Vallanta fino alle Grange Gheit (1950 m.), seguendo il sentiero U09. Addentrandosi nel grande bosco di pini cembri, il sentiero U10 diventa ripido fino alla bellissima radura di Piano Meyer (2200 m.), punto più alto dell’escursione. Quindi si gira verso sud con il sentiero U53, costeggiando in discesa la massa della Rocca Jarea, camminando sempre nel bosco dell’Alevè, in direzione del Rifugio Bagnour (2017 m.), altra particolarità di questo percorso; infatti si trova in una vasta zona umida ed è raggiungibile con una serie di ponticelli di legno che scavalcano stagni e torbiere. A questo punto si inizia la discesa passando dal Lago Secco (1900 m.) e deviando poi a destra verso il Rifugio Grongios Martre (1773 m.) e il Rifugio Alevè, chiudendo così l’anello a Borgata Castello.
Dislivello 720 m. – Lunghezza 11 Km. – Difficoltà E
INFORMAZIONI
Ritrovo ore 6,45 presso la Sede CAI-Giardini Aldo Moro-Valenza
Partenza ore 7,00 da Valenza – pre 7,15 da Alessandria Osp. Borsalino
Viaggio in pullman
Ritorno in serata
Prenotare entro giovedi 16/9 ai numeri 3282934044 – 0131945633
Necessari scarpincini da trekking, mascherina, gel disinfettante e Green Pass.

 

Quest’anno scegli di sostenere la tua Sezione destinando il 5xMille della Dichiarazione dei Redditi al CAI di Valenza – Sezione Davide e Luigi Guerci.

Qui sotto trovi il codice fiscale da usare nella Dichiarazione.

5xmille cai

Nuove disposizioni e precauzioni sanitarie per le attività sociali

Cari soci,

il 12 Maggio scorso la Sede Centrale ha trasmesso una nota, firmata dal Presidente Generale e dal Direttore, riguardante le precauzioni da seguire per il riavvio delle attività escursionistiche sezionali.

Le sintetizzo di seguito:

Ogni socio partecipante deve possedere la mascherina e l’igienizzante per le mani, pena l’esclusione dall’escursione;
Sono consigliate le sole uscite giornaliere all’interno della regione o in regioni limitrofe;
Le zone di sosta ed il punto di arrivo devono permettere il distanziamento, così come quelle per la pausa pranzo;
Privilegiare itinerari poco frequentati e lontani dalle classiche mete escursionistiche;
Se si va in rifugi privilegiare i rifugi CAI;
Limitare la partecipazione a gruppi di 20 persone e, se ci fossero maggiori adesioni, formare più gruppi, così da garantire il distanziamento anche durante lo svolgimento dell’escursione.

La Sezione dovrà consegnare agli accompagnatori una scorta di dispositivi di protezione individuali;

Sarà cura degli accompagnatori comunicare, con mail, messaggio, SMS, o Whatsapp, la fine dell’attività al Presidente sezionale ed informarlo sul suo svolgimento;
L’accompagnatore deve avere con sè la lista dei partecipanti (meglio averne due copie, una da consegnare eventualmente alle Forze dell’ordine in caso di controllo) e la lista deve essere conservata per 14 giorni;
Ogni socio NON deve partecipare se ha temperatura superiore a 37,5°, se ha sintomi riconducibili al Covid-19;
Sono vietati gli scambi di attrezzature, oggetti, cibi e bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Raccomando l’osservanza delle disposizioni sopra indicate, con spirito, collaborazione e rispetto specialmente nei confronti degli organizzatori e degli altri partecipanti.

Valenza, 17 Maggio 2021

Il Presidente

Fausto Capra

SOGGIORNO A BARDONECCHIA

BARDONECCHIA 2021
DAL 18 AL 24 LUGLIO (7 giorni 6 notti)
HOTEL RIVE’ (Regione Molino 4)
costo Euro 450 (1/2 pensione)
supplemento singola Euro 120
viaggio in auto
PRENOTAZIONI E ACCONTO DI EURO 100 ENTRO IL 30 MAGGIO
N.B. Il programma è attuabile se il Piemonte resterà in zona gialla

PANORAMI E GRANDI VIGNE DEL BAROLO – 9 MAGGIO 2021

Per la prima escursione ufficiale dell’anno abbiamo scelto un itinerario alternativo, un wine-trekking nel cuore delle Langhe, per esplorare uno degli angoli più belli del Piemonte; un giardino sulle lunghe dorsali che contraddistinguono la Langa, tra boschi, castelli e vigneti. L’escursione si svolgerà da Barolo a La Morra con un dislivello di 550 m. e una lunghezza di circa 12 Km.

chiesa del barolo

barolopanorama

Partenza ore 9 dalla sede CAI – Giardini Aldo Moro Valenza. Vi aspettiamo numerosi.